Nel recente Fan Festival, Square Enix ha rivelato tanti dettagli su Endwalker, la nuova espansione di Final Fantasy 14. Ora in una nuova intervista rilasciata a PC Gamer, Naoki Yoshida, producer e director, ha offerto qualche informazione in più su ciò che i giocatori possono aspettarsi in termini di storia.

Quando gli è stato chiesto di confrontare la quantità di storia e di cutscene in Endwalker e Shadowbringers, la precedente espansione, Yoshida ha detto: “In un semplice confronto tra i due, direi che la quantità [di storia] è aumentata di 1.3 volte”. Certe volte Yoshida ha anche pensato che ci fossero troppi contenuti.

“Guardando al contenuto delle battaglie e agli elementi generali che stanno andando nel pacchetto di espansione, il numero di dungeon non cambierà – e non ne diminuiremo nemmeno il numero. Quindi il numero di dungeon è lo stesso di Shadowbringers, ma la quantità di lavoro che ci abbiamo messo è sicuramente aumentata. Dall’ambiente, le meccaniche e alcune delle presentazioni delle battaglie, abbiamo messo di più nei singoli elementi che vanno in questi contenuti. Sento che sarà, nel complesso, un’esperienza molto più solida rispetto alle puntate precedenti”.

Final_Fantasy_14_Endwalker_FanFestival_24

Sempre a PC Gamer, Yoshida ha fornito una piccola anticipazione sul futuro di Final Fantasy 14 dopo Endwalker. La storia delle espansioni precedenti si è tipicamente riversata negli aggiornamenti post-lancio che vengono rilasciati ogni pochi mesi dopo il lancio, ma questo con Endwalker non succederà. I suoi aggiornamenti post-lancio, infatti, andranno a concentrarsi su un nuovo arco narrativo ancora non svelato.

“Con gli oltre 10 anni di storia, siamo stati in grado di risolvere un sacco di questioni in sospeso e con il climax ci saranno più domande che troveranno risposta e la gente capirà il motivo dietro molte cose che sono state presenti nel corso della storia”, ha detto Yoshida.

“Detto questo, ci sono aree del pianeta Hydaelyn che non abbiamo ancora esplorato. Ci sono continenti che devono ancora essere scoperti, aree che devono ancora essere esplorate. Ci sono possibilità lì. E con la storia di Shadowbringers, abbiamo imparato che la Torre di Cristallo agisce come un portale non solo per i Regni lontani, incluso il Primo e quelli che sono stati divisi dai Sundered, ma può anche permetterci di viaggiare nel tempo così possiamo tornare indietro nel passato e nel futuro. Quindi ci sono ancora molte possibilità”.

Final Fantasy 14: Endwalker uscirà il 23 nvoembre su PC, PS4 e PS5.