Questa notte sono state pubblicate diverse interviste con Naoki Yoshida, producer di Final Fantasy 16, che ha rivelato nuovi dettagli sul gioco per PS5 in uscita il prossimo anno.

Parlando con Square Enix e il team del PlayStation Blog, Yoshida ha innanzitutto svelato che il protagonista Clive avrà a disposizione un arsenale di potenti attacchi e abilità basati sulle evocazioni tradizionali di Final Fantasy. Dopo aver ottenuto il potere di un Eikon, Clive potrà sbloccare le sue abilità in un “albero delle abilità” usando i punti guadagnati in battaglia. In alcuni momenti i giocatori controlleranno un Eikon in tempo reale che combatte contro altri Eikon.

Clive sarà accompagnato da uno o più compagni per la maggior parte del suo viaggio, e tutti parteciperanno alle battaglie. Tuttavia, non potremo comandarli noi siccome saranno interamente controllati dall’intelligenza artificiale. Il team Creative Business Unit III di Square Enix ha scelto un tema medievale per Final Fantasy 16 perché piaceva a molti, Yoshida incluso.

Final_Fantasy_16_MediaKit_02

Final Fantasy 16 non sarà open-world, ma utilizza un “design con aree indipendenti che può dare ai giocatori una migliore sensazione di una scala veramente ‘globale'”. Il gioco sarà inoltre un’esperienza completa al lancio e non sono previsti ulteriori contenuti. In Final Fantasy 16 la vita di Clive sarà raccontata in tre fasi: quando era un’adolescente e quando ha 20 e 30 anni.

Yoshida ha detto che Final Fantasy 16 è completamente giocabile dall’inizio alla fine, ma che devono ancora essere registrati i doppiaggi in diverse lingue. Inoltre, dato che si tratta di un gioco action, sono necessari molti test per perfezionare la difficoltà. Infine, in autunno uscirà un terzo trailer che si concentrerà maggiormente sul mondo e sulla storia del gioco.

Final Fantasy 16 uscirà su PS5 nell’estate 2023.