In una recente presentazione finanziaria per l’anno fiscale terminato il 31 marzo, il presidente di Square Enix Yosuke Matsuda ha avuto l’occasione di parlare di Final Fantasy 7 Remake, uno dei titoli più acclamati da critica e pubblico del 2020.

In soli tre giorni dal lancio, la compagnia giapponese aveva annunciato di aver venduto ben tre milioni e mezzo di copie. Questo numero non è poi stato aggiornato con il passare delle settimane, ma nonostante ciò Square Enix sembra essere parecchio contenta delle vendite totali. Nel report viene poi constatato il fatto che a causa della pandemia sono state acquistate molte meno edizioni fisiche, calo però sfociato in un grande aumento degli acquisti delle copie digitali.

Ad una domanda riguardante un possibile arrivo di Final Fantasy 7 Remake su PC, Matsuda ha dichiarato che non commenterà su questo argomento “per ora“. Tuttavia, la compagnia crede che il catturare i nuovi giocatori sia molto importante, ed ha rivelato di avere dei piani per delle iniziative in grado di attrarre ancora più persone nel corso di quest’anno.

A questo punto, considerando anche alcuni indizi delle scorse settimane, non è da escludere affatto che il titolo stia per arrivare anche su PC, visto inoltre che l’esclusività terminerà nell’aprile del 2021, un anno dopo l’uscita su PS4. Quel che è certo, però, è che al momento Square Enix non è intenzionata a discutere delle altre piattaforme su cui uscirà il gioco.

Final Fantasy 7 Remake è disponibile su PS4. Avete già letto dei segreti del nuovo sistema di combattimento e dei cambiamenti dei personaggi?

Fonte: Square Enix | Via: PlayStation Lifestyle