Il nuovo report finanziario di Nintendo non mostra solo dati riguardanti Xenoblade Chronicles 2, che ha ora venduto 2 milioni di copie, ma anche Fire Emblem: Three Houses, arrivato su Nintendo Switch nell’estate del 2019, che ha ottenuto un nuovo record.

A giugno 2020, quindi a 11 mesi di distanza dall’uscita avvenuta nel luglio dello scorso anno, il gioco ha venduto 3.02 milioni di copie in tutto il mondo. Prima di oggi, l’ultimo numero ufficiale di Fire Emblem: Three Houses era di 2,87 milioni di copie, e questa cifra era stata fornita a maggio ma riguardava un periodo di tempo ancora precedente.

Con questo nuovo record, Fire Emblem: Three Houses è diventato il titolo più venduto nella storia della serie RPG nata tanti anni fa. Fire Emblem Fates per Nintendo 3DS deteneva in precedenza il record con 2,94 milioni di copie vendute alla fine del 2018. Il numero di copie vendute di Three Houses non è ancora aggiornato ad oggi, pertanto non è escluso che nelle prossime settimane e mesi riesca a raggiungere le 5 milioni di unità distribuite.

“Il continente del Fódlan è diviso in tre nazioni. Al suo centro si erge il monastero del Garreg Mach, che ospita l’Accademia Ufficiali che addestra i futuri leader del Fódlan. Nei panni di un mercenario itinerante diventato professore, devi scegliere quale delle tre case dell’Accademia guidare, nella vita scolastica e sul campo di battaglia.”

Fire Emblem: Three Houses è disponibile su Nintendo Switch.

Fonte: ResetEra