Come parte del processo di Epic Games vs. Apple, numerosi documenti (che parlano anche dell’opinione sul cross-play di Sony) sono stati resi pubblici, ed hanno rivelato interessantissime informazioni sulla compagnia di Tim Sweeney. Uno di questi ha svelato quanti soldi ha generato Epic Games con Fortnite all’inizio del suo ciclo vitale, e sono davvero tanti.

Secondo il documento (via The Verge), Fortnite avrebbe fatto incassare ad Epic Games 9 miliardi di dollari nei suoi due primi anni di vita, cioè nel 2018 e 2019. Questa cifra è decisamente impressionante, ma non sappiamo quanto ci abbia effettivamente guadagnato l’azienda americana, dovendo pagare le royalties a Sony, Microsoft e Apple.

Un altro documento, ottenuto invece dal The Washington Post, rivela che, tra gennaio 2017 e ottobre 2020, la stragrande maggioranza dei pagamenti di Epic andati a Microsoft e Sony riguardava Fortnite. Epic Games avrebbe pagato 237 milioni di dollari ad Apple, quasi 246 milioni di dollari a Microsoft e 415 milioni di dollari a Sony solo nel 2020.

fortnite-agente-jones

Altri documenti ancora (sempre via The Verge) svelano invece che Epic Games avrebbe (o avrebbe avuto) intenzione di introdurre in Fortnite skin di celebrità, tra cui attori, ed altri importanti personaggi del mondo videoludico.

Tra le skin presenti nei documenti troviamo Samus Aran di Metroid, Katniss Everdeen di The Hunger Games, The Bride, della serie Kill Bill di Quentin Tarantino, John McClane di Die Hard, Naruto (proprio quel Naruto), Lebron James e The Rock.

Non è chiaro al momento se esistano ancora piani per aggiungere queste skin in Fortnite o se, per un motivo o per l’altro, non le vedremo mai nel gioco battle royale.