La polemica riguardante G2A sembra non fermarsi: pochi giorni fa, alcuni sviluppatori avevano accusato il negozio online di coprire interamente il loro spazio pubblicitario, facendo in modo di non far guadagnare nulla ai creatori dei titoli. Ora, G2A ha affermato che pagherà 10 volte il denaro perso dagli sviluppatori per colpa di frodi, se però riusciranno a dimostrarlo.

In una lunga lettera, la compagnia ha provato a spiegare come funziona il sito, da dove provengono le chiavi e altri dettagli. In questo post, G2A dice che la maggioranza dei titoli venduti sulla piattaforma provengono da rivenditori che ottengono sconti comprando grosse quantità di chiavi direttamente dagli sviluppatori. A quanto pare, sono proprio alcune case a vendere direttamente le chiavi sul sito.

Si è poi passato al fatto che secondo molti, su G2A vengono favorite attività illegali derivate da carte di credito rubate o clonate ed altri metodi fuori legge.

“Come ladro, il tuo obiettivo è quello di incassare i soldi dalle carte di credito rubate il più velocemente possibile, prima che vengano bloccate. Se ad esempio hai 5 mila dollari, dovresti comprare 250 copie di titoli indie venduti a 20 dollari ciascuno. Considerando le vendite medie degli indie, ci vorrebbero circa 2-3 mesi prima di venderle tutte su G2A. Non sembra così veloce come metodo!”

Una delle cose che colpisce di più di questa lettera è il fatto che G2A pagherà 10 volte il denaro perso dagli sviluppatori per colpa di frodi, come già affermato in precedenza.

“Per assicurare l’onestà e la trasparenza, chiederemo agli sviluppatori di parlare con delle aziende di alta reputazione e indipendenti per esaminare completamente e senza errori il proprio negozio e il marketplace di G2A. Il costo della prima delle tre verifiche lo accolleremo totalmente noi, mentre i prossimi saranno divisi 50/50.”

“Questa azienda verificherà se ogni gioco venduto su G2A è stato ottenuto usando carte di credito rubate su siti degli sviluppatori che utilizzano come provider di pagamenti Visa e Master Card. Se fosse così, G2A garantisce che pagherà tutto il denaro perso dagli sviluppatori… moltiplicato per 10.”

Cosa ne pensate della scelta di G2A? Secondo voi, è corretta o ancora avete qualche dubbio? Fatecelo sapere nei commenti.

 

Fonte: VG247