Genshin Impact è finalmente arrivato in queste ore su PC, PlayStation 4, iOS e Android, ma sembra che sulla prima piattaforma ci sia ancora qualche problema da risolvere, e questa volta legato al sistema di anti-cheat incluso nell’installazione del titolo.

Su PC, infatti, il lancio ha incontrato un’ulteriore controversia, poiché i giocatori hanno scoperto un programma anti-cheat che a quanto pare funzionerebbe in background anche dopo la chiusura o la disinstallazione di Genshin Impact, una mossa che ovviamente non farà felici moltissimi.

Ora, gli sviluppatori, in un nuovo post sul proprio blog affermano che l’anti-cheat “non verrà più eseguito in background dopo la chiusura del gioco né dopo la disinstallazione del titolo”. L’aggiornamento dovrebbe essere disponibile entro la fine di martedì 29 settembre, ossia domani. Stando a miHoYo, i cambiamenti arrivano dopo aver “realizzato che l’attivazione predefinita di questo meccanismo potrebbe aver causato alcuni problemi di privacy per i giocatori”.

Nella sua precedente implementazione, il sistema anti-cheat leggeva solo le informazioni di sistema mentre il gioco era chiuso, secondo il post del blog, e “non elabora, salva o carica le informazioni in alcun modo”. Il provvedimento è stato attuato “per impedire l’utilizzo di alcuni plugin esterni che funzionano quando il gioco è chiuso; questo è per aiutare a proteggere l’equità di Genshin Impact per tutti i giocatori,” conclude miHoYo.

Cosa ne pensate? Genshin Impact è disponibile su PC, PS4, iOS e Android.