Il 2020 è stato un anno piuttosto importante per Sony: dopo il reveal vero e proprio di PlayStation 5, il catalogo di titoli first-party si è ampliato con due grandi esclusive, The Last of Us Parte 2 di Naughty Dog e Ghost of Tsushima di Sucker Punch. Quest’ultimo, a quanto pare, ha avuto più successo di quanto inizialmente previsto.

In un’intervista con GamesIndustry, il CEO di SIE Jim Ryan ha parlato di alcuni dei loro titoli e studi first party. Parlando di Ghost of Tsushima, Ryan ha rivelato che il gioco è andato piuttosto bene, anzi, meglio di quanto ci si aspettasse sia a livello commerciale che a livello della critica, elogiandolo perché si basa sui titoli precedenti di Sucker Punch.

“Questo è il frutto di spese non massicce, ma di una crescita organica molto, molto costante e attentamente pianificata. Probabilmente il miglior esempio che fornisco… Ovviamente potrei parlare di Naughty Dog, ma hanno sempre realizzato giochi fantastici,” dice Ryan. “Ma parliamo di Ghost of Tsushima, che è stato apprezzato da critica e anche un piacere commerciale più alto di quanto ci aspettavamo. Questo la dice lunga sul lavoro che Sucker Punch ha svolto per costruire il loro precedente canone di lavoro.”

Ghost of Tsushima è ora disponibile per PlayStation 4, e sarà giocabile su PS5 tramite la retrocompatibilità.

Fonte: GamesIndustry