Sono in molti a dubitare del futuro di Google Stadia dopo la scoperta dell’assenza al lancio di alcune funzionalità promesse e del crollo dei giocatori sulla piattaforma in qualche titolo, ma a non farlo è sicuramente la compagnia di San Francisco, oltre ad un altro studio.

In un’intervista a GamesIndustry, il CEO di Tequila Works, sviluppatori dell’esclusiva Gylt, ha affermato che, secondo lui, Stadia ha solamente bisogno di qualche tempo, e lo paragona agli inizi di Steam, negozio digitale di Valve, dichiarando implicitamente l’esistenza di un futuro prospero.

“Penso che si tratti più di una scommessa, in un senso che crediamo nella tecnologia, ma allo stesso tempo è necessario vedere tutto questo come solo l’inizio, trattandosi di una piattaforma o tecnologia che è appena iniziata,” ha detto Raul Rubio.

“Questa è la mia opinione personale, ma sembra si tratti dei primi giorni di Steam, nel senso che è quando le persone iniziano a lamentarsi dei download troppo lunghi e dei prezzi identici a quello di un gioco fisico,” ha aggiunto. “La situazione inizierà a migliorare. Infatti, un giorno le persone inizieranno a chiedersi perchè dubitassero dello streaming. Non sto parlando di Stadia nello specifico, ma dello streaming in generale.”

Secondo Rubio, dunque, Google Stadia col tempo vedrà un notevole miglioramento che porterà anche l’arrivo di nuovi giocatori e funzionalità in grado di rendere lo streaming dei videogiochi una cosa normale.

Fonte: GamesIndustry