Nuovi dettagli riguardanti GTA 6 sono emersi nel corso del fine settimana tramite un leak su Resetera. Questa volta si parla dell’ambientazione, della trama ed altri particolari.

Stando a quanto emerso, GTA 6 è in sviluppo fin dal 2012, da parte di Rockstar Worldwide Production (tutti gli studi della compagnia, ndr), ma la produzione non ha mai preso seriamente in mano il progetto fino alla metà del 2015. Il nome in codice è Project Americas, essendo ambientato in una città basata su Rio De Janeiro, oltre che a Vice City, con alcune missioni da affrontare a Liberty City, anche se non sarà esplorabile come in un open world.

GTA 6 sarà un miscuglio blianciato di realismo e arcade, ma non sarà realistico quanto Red Dead Redemption 2. Potrebbe esserci un solo protagonista giocabile, che sarebbe un maschio, chiamato Ricardo, un personaggio che ha il sogno di diventare un lord della droga. Iniziando come corrieri, dovremo consegnare della droga da Vice City alla nuova area sud-americana, per poi confrontarci con i boss più potenti. Ci saranno molte città nel gioco, e anche una grossa prigione dove giocheremo alcune sfide della campagna. Potrebbe esserci uno stile di capitoli simile a quello di Red Dead Redemption 2.

Il tempo meteorologico avrà una grossa importanza: ci saranno uragani, inondazioni e molto altro. Gli edifici e i veicoli cambieranno in base alle epoche, così come l’economia: ad esempio, più il tempo passa e più alcune auto di lusso saliranno di prezzo. A quanto pare, GTA 6 è altamente influenzato da Narcos, la serie TV di produzione Netflix.

Un giovane Martin Madrazo farà la sua apparizione insieme a suo padre, un boss della droga, e dovremo completare delle missioni per la sua famiglia. La costruzione di un impero basato sulla droga avrà meccaniche molto simili a quelle di Vice City, ma molto più in grande, anche più di quelle di GTA 5 Online.

Potremo portare con noi solamente un’arma, come già succede in Red Dead Redemption 2 e Max Payne 3. Il nostro veicolo personale conterrà tutto il nostro equipaggiamento, anche il giubbotto anti-proiettile: se si indosserà, sarà visibile a tutti. Ci saranno moltissimi sottotitoli, come in Max Payne 3. Questo è dovuto al fatto che i personaggi parlano la loro lingua nativa, molto immersiva, visto che ci troviamo in Sud America.

A quanto sembra, GTA 6 uscirà solamente per le console di prossima generazione, quindi PS5 e Xbox Scarlett. GTA 6 sembra essere la priorità di Rockstar, assieme ad un altro titolo che con molta probabilità è Bully 2. Il gioco è ancora in pre-alpha, pertanto luoghi, nomi e altri dettagli potrebbero cambiare nel corso del tempo. Nessun periodo di lancio è stato fissato.

Essendo leak, bisogna prendere tutto con la massima cautela, ma essendo provenienti in maniera indiretta da parte di un dipendente di Rockstar, potrebbero finire per realizzarsi. E voi, cosa ne pensate?

 

Fonte: Resetera

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •