Take-Two Interactive, società madre di Rockstar, ha iniziato a chiedere la rimozione di diverse mod di giochi della serie di Grand Theft Auto.

“Solo per assicurarci che più persone qui lo sappiano, Take-Two sta andando pesantemente con i DMCA questa settimana, iniziando con le mod di mappe di GTA 5 come GTA3 Portland, Vice City Overhaul, ecc”, scrive Ash_735 sui forum di GTA.

Ash afferma nel post che esiste un accordo per aiutare il publisher e la community del modding a coesistere pacificamente. Questo era stato realizzato qualche tempo fa quando Take-Two decise di “rendere praticamente illegali le mod”.

“Naturalmente questo non è andato bene nel 2017 e sia i giocatori che i media hanno attaccato Rockstar e Take-Two per questa decisione”, continua. “Ora ciò che ne è derivato è che Rockstar Games si è fatta avanti e ha parlato con Take-Two per evidenziare l’importanza della community del modding, e in quanto tale le eliminazioni [sono state] eliminate, ma sono state messe in atto alcune “regole”.”

“L'[accordo] originale è stato redatto nel 2017 e può essere riassunto come “Non trasferire mappe/veicoli/contenuti da vecchi giochi GTA o altre serie di videogiochi su RAGE” e “Stai lontano dall’online, non toccare assolutamente l’online” o qualsiasi cosa relativa a GTA Online'”.

Ash sostiene però che l’accordo sia stato ora “aggiornato senza informare la community, con una terminologia secondo cui Take-Two sarebbe in grado di fare ciò che preferisce”.

Non è chiaro il perché di questo cambiamento di scelta di Take-Two, anche se alcuni pensano sia legato all’arrivo di remake o remastered per giochi classici di GTA.