Arc System Works ha pubblicato il quarto post della serie “Developer’s Backyard” dedicato a Guilty Gear: Strive, questa volta presentando i personaggi Giovanna e Nagoriyuki e rispondendo alle domande degli utenti riguardanti le partite classificate, cross-play e altro.

Questo nuovo capitolo della serie picchiaduro, stando a quanto affermato da Arc System Works, non ha una modalità dedicata alle partite classificate siccome è stata sostituita dalle lobby online. Lo studio spiega che ci sono lobby separate, una con più livelli che hanno restrizioni in base al livello di abilità del giocatore e una senza restrizioni a cui chiunque può accedere.

“Il nostro ragionamento dietro l’inclusione in un’altra modalità è che vogliamo evitare che la base di giocatori venga divisa tra diverse modalità,” afferma Arc. “In questo modo, i giocatori si riuniranno in una modalità, rendendo più facile per tutti godersi le partite con giocatori vicini al loro livello di abilità.”

Per quanto riguarda il cross-play tra PC e piattaforme PlayStation come PS4 e PS5, che ricordiamo non essere presente al lancio, Arc System Works è a conoscenza della lunga serie di richieste, e che ci sono tanti problemi che devono essere superati prima di poter aggiungere determinate funzionalità al gioco. Al momento, è stato deciso di non implementare il cross-play al momento del rilascio, ma non è da escludere che possa arrivare in futuro con un aggiornamento.

Guilty Gear Strive uscirà su PlayStation 5, PlayStation 4 e PC il 9 aprile 2021.

Fonte: Arc System Works