Senza troppe sorprese il multiplayer di Halo Infinite è già invaso dai cheater, e i giocatori su Xbox stanno chiedendo a 343 Industries di poter disattivare il crossplay.

In rete è possibile trovare molti filmati di giocatori di Halo Infinite su console che affrontano dei cheater. Douglas “DougisRaw” Wolf, streamer di Twitch, ad esempio, ha pubblicato su Twitter una clip di se stesso che guarda un video di una partita con un cheater che usa quello che sembrerebbe essere un aimbot e un wallhack.

Il cheating è un fenomeno tristemente diffuso su PC che, purtroppo, a volte arriva anche su console. I motivi sono principalmente due: uno è il crossplay, mentre il secondo è il prezzo di un gioco. Sui titoli free-to-play, infatti, ci sono molti più cheater che sui titoli a pagamento.

Respawn e Activision, sviluppatori di Call of Duty Warzone e Apex Legends, sanno bene cosa significa combattere il cheating. I fan di Halo, invece, stanno chiedendo a 343 Industries di fare di più.

In Halo Infinite non è ancora possibile disabilitare il crossplay tra PC e Xbox. Nelle partite classificate Arena è però possibile decidere se giocare con utenti che utilizzano mouse e tastiera o il controller. Questo è un modo per limitare il numero di cheater in partita, ma alcuni di loro utilizzano il controller.

343 Industries e Microsoft stanno sicuramente lavorando per trovare una soluzione al problema, e questo probabilmente porterà ad aggiornamenti dell’anti-cheat nelle prossime settimane e mesi.

Halo Infinite uscirà su PC, Xbox One e Xbox Series X/S l’8 dicembre.