Un recente report di Thurrott ha provato a comprendere i fattori che hanno contribuito al rinvio di Halo Infinite, parlando con delle fonti di sviluppo anonimo.

Secondo quanto riportato dal sito, Halo Infinite avrebbe avuto una lunga serie di problemi di sviluppo dovuti a più ragioni. Per prima cosa, si pensa che Halo Infinite fosse una reimmaginazione dei principi base della serie, costruita su un nuovo motore grafico sviluppato assieme al titolo per provare a creare un ottimo titolo al pari delle specifiche delle nuove console, Xbox Series X.

Per arrivare velocemente a questo obiettivo, 343 Industries avrebbe spostato molte porzioni dello sviluppo del gioco a delle compagnie di terze parti, che hanno richiesto un costante spostamento tra team in-house e fuori dallo studio, qualcosa che si è reso piuttosto difficile, soprattutto considerando il numero di sviluppatori esterni che a quanto pare sarebbe più alto degli altri titoli tripla A.

Una fonte di Thurrott ha inoltre svelato che la serie TV di Halo per ShowTime sarebbe stata una distrazione significante per la gestione di 343 Industries. Secondo il sito, questo progetto prenderebbe molto di più del loro tempo che dovrebbe essere invece usato per lo sviluppo del gioco.

Secondo Microsoft, lo studio avrebbe provato persino a dividere il titolo in più parti per evitare un rinvio, diventato poi inevitabile. Halo Infinite uscirà nel 2021 su PC, Xbox One e Xbox Series X.

Fonte: Thurrott