Halo: The Master Chief Collection arriverà presto su PC, e gli sviluppatori, 343 Industries, hanno condiviso nuovi dettagli riguardanti le mod e l’anti-cheat.

In un post sul blog, 343 ha dichiarato che continuerà a supportare le mod anche su Master Chief Collection, a patto che le modifiche rispettino i termini d’utilizzo di Microsoft e che i giocatori abbiano una copia del gioco legalmente acquistata.

“Incoraggiamo la community del modding ad aggiornare i giochi nel modo in cui preferiscono giocare con i propri amici. Questo è qualcosa che la community di Halo ha fatto per molto tempo e finchè rispetta le regole d’utilizzo dei contenuti di Xbox, non c’è alcuna ragione per fermarli”.

Parlando dell’anti-cheat, 343 ha affermato che utilizzerà uno strumento che attualmente guida l’industria videoludica per diminuire l’impatto dei trucchi su partite che vengono effettuate su server dedicati. “Stiamo facendo questo per poter approvare i contenuti modificati che la community desidera utilizzare su altre modalità che vogliono personalizzare. Il nostro obiettivo è quello di proteggere i giocatori e dare anche libertà ai giocatori che usano le mod fino a che non arrivino ad avere un impatto negativo sugli altri. Ne parleremo molto di più nel futuro assieme ai progressi dello sviluppo”.

343 non ha specificato il nome dell’anti-cheat, questo per evitare che alcuni cheater possano già trovare modi per evaderlo e poter barare.

 

Fonte: GameSpot