In un’intervista rilasciata a Polygon, il fondatore dello studio Hello Games. Sean Murray, ha svelato che il suo staff è attualmente al lavoro su un nuovo gioco, grande ed ambizioso.

Per dare un’idea di come sarà il titolo, Murray ha preso come esempio No Man’s Sky, dicendo proprio “un grande gioco e ambizioso come No Man’s Sky”, rendendo chiaro però che non si tratta di un sequel. Murray ha spiegato che Hello Games è composta da 26 persone: 3 hanno lavorato su The Last Campfire, mentre gli altri 23 si sono divisi per gli update di No Man’s Sky e per questo titolo segreto.

Non si sa praticamente nulla del nuovo gioco, ma Hello Games ha confermato che lo sviluppo è nelle fasi molto iniziali. Murray sembra non essere sicuro di quanto discutere in anticipo del gioco, dopo il controverso rilascio di No Man’s Sky, che poi come sappiamo è riuscito a diventare un grande titolo.

“Ci penso molto”, ha detto a Polygon. “C’è una cosa davvero positiva nel parlare molto del tuo gioco. Quando ottieni persone interessate che non ci avrebbero giocato altrimenti. […] Ma guardo indietro, avendo fatto molte conferenze stampa diverse e cose del genere. E penso che circa la metà di quello che abbiamo fatto – e molto di dove abbiamo avuto problemi, penso, dove eravamo ingenui – non ne avevamo davvero bisogno e avremmo avuto lo stesso livello di successo, sai?”

Cosa ne pensate? Cosa vi aspettate da questo nuovo gioco di Hello Games?

Fonte: Polygon