In un tweet pubblicato questo weekend il game designer giapponese Hideo Kojima ha rivelato i suoi piani per il 2022, tra cui un nuovo progetto “radicale” e, forse, un programma radio.

“Sebbene il 2021 sia stato un anno molto difficile per noi, siamo riusciti a pubblicare Death Stranding: Director’s Cut per PS5 anche in questa situazione,” ha detto Kojima prima della fine del 2021. “Tutto questo mentre ci stavamo solennemente preparando per sperimentare con nuovi titoli.”

In un altro messaggio pubblicato ieri Kojima ha aggiunto: “Quest’anno inizierò un nuovo lavoro sul serio e passerò al livello successivo di sperimentazione con un progetto radicale. Spero anche di riuscire a far decollare il team video. E potrei iniziare a fare qualcosa come un progetto radiofonico?”

Alla fine dello scorso anno Kojima Productions aveva annunciato di aver aperto uno studio dedicato ai film e alle serie TV con sede a Los Angeles. A quanto pare, sembra che i lavori in questa divisione partiranno già nelle prossime settimane.

In una recente intervista rilasciata a Famitsu, Kojima ha rivelato che Kojima Productions è al lavoro su più giochi. Non è chiaro se il progetto radicale di cui ha parlato il game designer questo fine settimana sia proprio uno di questi titoli. Vale la pena notare, però, che a settembre Kojima aveva svelato di voler fare giochi che “cambiano in tempo reale”.

Tra gli altri progetti per il futuro di Kojima Productions, a detta dell’attore Norman Reedus sarebbero partite le trattative per Death Stranding 2, mentre Microsoft avrebbe firmato con lo studio giapponese una lettera di intenti per un nuovo gioco forse legato allo streaming.