Guerrilla Games ha rilasciato di recente diverse interviste a siti come Game Informer, IGN, GamesRadar e molti altri ancora, svelando tanti dettagli sul gameplay di Horizon Forbidden West, in uscita “tecnicamente entro la fine dell’anno“.

Partendo in un’intervista con Julien Chièze (che potete guardare nella sua interezza qui sotto), Guerrilla Games ha confermato che Horizon Forbidden West avrà una Performance Mode su PS5 che permetterà ai giocatori di giocare a 60 FPS. Ciò porta a chiedersi a quali risoluzioni potrà girare il titolo nelle diverse modalità grafiche e se ci sarà un supporto per il ray-tracing. Nonostante ciò, è comunque ottimo sapere che i 60 FPS saranno un’opzione.

A Game Informer, invece, Guerrilla ha discusso del sistema di Valor Surges, che permetterà ad Aloy di ottenere abilità speciali da utilizzare per sconfiggere i propri nemici. “I Valor Surges sono una nuova aggiunta e il modo di acquisirli è tramite l’albero delle abilità, che è stato completamente ridisegnato e ripopolato con nuove abilità. L’albero delle abilità è progettato per supportare molti stili di gioco diversi, e ogni stile di gioco ha dei Valor Surges che si possono sbloccare spendendo punti abilità su di essi. Il giocatore può scegliere quale Valor Surge è attivo in qualsiasi momento”, ha detto il team.

Horizon-Forbidden-West_State_of_Play_May_21_img01

I Valor Surges hanno una barra di energia che deve essere costruita “giocando tatticamente”. Per aumentarla sarà necessario effettuare colpi alla testa sui nemici, rimuovere componenti dalle macchine e così via. Oltre a riempire la barra degli XP, queste mosse caricheranno la barra del Valor Surge. “Così, giocando tatticamente, si viene ricompensati dall’essere in grado di eseguire queste potenti mosse. [Questi sono] grandi momenti di guadagno che potete usare a vostro vantaggio, come le esplosioni a 360, che fanno indietreggiare i vostri nemici”.

Guerrilla Games ha svelato che gran parte dello sviluppo di Horizon Forbidden West si è tenuto su PlayStation 4, così come molti playtesting. “Per la PlayStation 5, possiamo andare molto oltre, ovviamente. Visivamente possiamo aggiungere molti più dettagli grafici, la tecnica di rendering per le scene subacquee è speciale su PlayStation 5 – ha dettagli extra e sistemi extra,” ha continuato lo studio olandese.

Il director Mathijs de Jonge ha poi spiegato a GamesRadar che la recente demo di Horizon Forbidden West mostrata nell’ultimo State of Play non si svolge proprio all’inizio del titolo. “La demo si svolge abbastanza lontano nel gioco”, spiega de Jonge. “Quindi è già progredita per un bel po’ di ore”.

“Iniziamo con un kit di partenza molto più piccolo e nel corso [del gioco], man mano che si svolgono le missioni e le attività, e mentre si esplora, si ottengono tutte queste nuove abilità”, ha aggiunto de Jonge in risposta alle domande sulla nuova tecnologia e sulle armi di Aloy.

horizon-forbidden-west-img11

Ad IGN, de Jonge ha detto che in Horizon Forbidden West sarà possibile “arrampicarsi liberamente ovunque nel mondo“. “Abbiamo annotato a mano molte delle rocce, le scogliere, i lati delle montagne. Ma ad un certo punto, abbiamo usato un sistema automatico che rileva semplicemente se c’è un punto fermo da qualche parte nella geometria”, ha affermato.

“Così ora il mondo intero, tutto è annotato automaticamente. Questo significa che si può salire ovunque”, ha continuato, notando che questo sarà in qualche modo limitato all’interno degli insediamenti, dove i giocatori non dovrebbero nemmeno aspettarsi di combattere. “Lì c’è più esplorazione manuale e controllata. Ma al di fuori degli insediamenti, nel mondo aperto, si può salire ovunque”.

Infine, Guerrilla ha confermato che alcuni personaggi di Horizon Zero Dawn torneranno in Horizon Forbidden West insieme ad alcuni nuovi compagni. “Vedrete assolutamente altri personaggi di ritorno e incontrerete alcuni nuovi compagni che credo che i giocatori apprezzeranno molto”.

Horizon-Forbidden-West_State_of_Play_May_21_img04

Lo sviluppatore McCaw ha inoltre detto che il team voleva permettere ad Aloy di passare più tempo con i suoi compagni, sia nella storia principale che nelle missioni secondarie. “Questo è qualcosa a cui abbiamo pensato molto dopo l’uscita dell’ultimo gioco. Una delle cose che volevamo fare era aumentare la quantità di tempo che Aloy trascorre con i suoi compagni. Questo è vero nella missione principale, quando Aloy si avventura nel Forbidden West. È vero anche per le missioni secondarie.”

“Quello che volevamo davvero era molto più tempo da passare insieme. Volevamo che le persone coltivassero quell’attaccamento emotivo che avevano con i loro compagni. Questo è stato uno dei punti principali dello sviluppo per noi, sia dal punto di vista della storia che del design delle missioni”.

Horizon Forbidden West uscirà su PS4 e PS5 nel 2021.