In una nuova intervista rilasciata al sito VGC, Eevi Korhonen, senior narrative designer di Housemarque, ha rivelato che il team vuole utilizzare delle idee scartate di Returnal per il suo prossimo gioco. All’inizio dell’anno lo studio ha confermato di star lavorando su una nuova IP con PlayStation, ma ancora non sappiamo di preciso che cosa ci aspetta.

“Returnal era così ambizioso”, ha dichiarato Korhonen a VGC. “Abbiamo sognato in grande, ma abbiamo dovuto scartare molto. Tutte queste idee e sistemi narrativi. Sono entusiasta di raccogliere quei pezzi e vedere come si adattano alla storia della nostra nuova IP. Non sapevamo bene quanto sarebbe stato grande [Returnal]: costruire per una nuova piattaforma su un nuovo motore con un nuovo team, tutte cose che richiedono un certo apprendimento. Ora possiamo partire più forti.”

Korhonen ha anche parlato delle lezioni che il team di Housemarque ha imparato durante lo sviluppo di Returnal. “Penso che abbiamo imparato l’importanza del ritmo e quanto sia difficile in un gioco rogue-like”, ha detto Korhonen. “È molto difficile da controllare e dire ‘ok, ora la storia andrà a questo ritmo’. Questo è un po’ il bello dei giochi lineari, si può controllare in modo assolutamente perfetto”.

VGC ha anche chiesto se la storia di Selene, la protagonista di Returnal, si sia conclusa. A quanto pare, sembrerebbe esserci uno spazio per un possibile seguito. “(ridendo) Non posso commentare più di tanto. Ma credo che all’inizio di quest’anno i ragazzi abbiano fatto trapelare che stiamo lavorando a un’IP originale. Naturalmente, se poi torneremo alla storia di Selene, resta da vedere“.

Returnal è disponibile su PS5.