Se Sony ha chiuso anni fa i server di Motorstorm e PlayStation Home e qualcuno ha intenzione di tornare a giocarci nel 2021, ora può farlo. PlayStation Online Network Emulated (PSONE), un gruppo di fan PlayStation, ha infatti riportato in vita il multiplayer del racer arcade per PS3, e allo stesso tempo è al lavoro su un revival dello spazio virtuale per la console.

Partendo dal titolo di corsa per PS3, il gruppo è riuscito a creare dei server che emulano quelli di Sony. Questo significa che chiunque possiede una PS3 funzionante ed una copia del gioco può connettersi per giocare assieme ad altri utenti, anche un decennio dopo la chiusura dei server originali. Nel video qui sotto vengono elencati tutti i passaggi necessari per potersi connettere ai nuovi server di Motorstorm.

Ma oltre a Motorstorm, c’è qualcosa di molto più ambizioso in sviluppo. Per anni un altro gruppo di fan, Destination Home, ha provato a far ritornare online PlayStation Home. Il gruppo ha lavorato sull’applicazione, al momento funzionante solo offline, grazie a del codice ritrovato da alcune build del gioco originale. E per tentare di resuscitare PlayStation Home, Destination Home e PSONE hanno deciso di unire le forze.

“Saluti ai veterani di Home!”, ha detto ieri Destination Home. “Oggi è un giorno monumentale per i team di Destination Home e PSONE poiché abbiamo finalmente raggiunto il punto in cui possiamo avere delle lobby che funzionano sulla PlayStation 3 originale! Questo significa che gli utenti possono unirsi a lobby pubbliche/private di PlayStation Home proprio come ai bei tempi! In questo teaser [visibile qui sotto, ndr], potete vedere che abbiamo alcuni luoghi come The Hub, Bowling Alley, Playground, ecc. che sono pronti per essere riesplorati”.

PSONE dice che PlayStation Home è ancora un progetto work-in-progress, ma terremo sicuramente d’occhio il suo sviluppo dato che, a quanto pare, potrebbe non mancare così tanto al suo ritorno in forma non ufficiale.