Molti PC moderni non supportano direttamente il ray-tracing poiché non possiedono magari delle schede video adatte, ma il Super Nintendo sì. Shironeko Labs, sviluppatore indipendente, ha creato una cartuccia d’espansione che fornisce la possibilità alla console di 30 anni fa di utilizzare il ray-tracing.

Il gioco che Shironeko Labs ha usato per testare era “un terribile gioco di Pachinko” trovato in un negozio di seconda mano. Nei video presenti qui sotto potete notare le ombre e i riflessi realistici attorno alle parti in movimento, che è davvero interessante per questa console.

“Quello che volevo provare e fare era qualcosa di simile al chip Super FX utilizzato in titoli come Star Fox, in cui SNES esegue la logica del gioco e trasferisce la descrizione di una scena a un chip nella cartuccia per generare le immagini”, Shironeko scrive. “A tal fine, ho deliberatamente cercato di limitarmi a utilizzare un solo chip personalizzato per il progetto, senza utilizzare il core ARM disponibile sulla scheda DE10 o qualsiasi altra risorsa di elaborazione esterna”.

Cosa ne pensate?

Fonte: Gizmodo