In un post sul suo forum, Paradox Interactive ha annunciato di aver temporaneamente messo da parte Imperator: Rome per concentrarsi su altri progetti.

In questo post, Paradox ha spiegato di aver modificato la sua organizzazione all’inizio di quest’anno, dando ora vita a tre studi: PDS Green, PDS Red e PDS Gold. Ogni team è responsabile del mantenimento di giochi esistenti e di futuri titoli che saranno annunciati alla PDXCON ed in futuro.

Il primo studio, PDS Green, è responsabile dello sviluppo di Stellaris, con il supporto di Paradox Arctic, uno studio a Umeå. PDS Red è responsabile dello sviluppo di Crusader Kings 3, e sta lavorando a stretto contatto con Paradox Thalassic a Malmö. PDS Gold, invece, è responsabile di Hearts of Iron 4. Ma Imperator: Rome? Niente da fare purtroppo, siccome il titolo non è stato assegnato a nessuno studio.

“La ragione di questo è che spesso analizziamo i progetti che abbiamo in sviluppo, a che punto sono, cosa stanno cercando di fare e anche quali persone e risorse ci stanno lavorando”, ha spiegato Paradox. “Come parte di questa analisi ci siamo resi conto che c’era la necessità di portare rinforzi ad un paio di progetti a PDS, e dato il punto in cui Imperator si trovava nel periodo precedente al lancio della 2.0, abbiamo deciso che dopo il lancio dell’aggiornamento avremmo spostato le persone da Imperator a questi altri progetti.”

“In questo momento stiamo lavorando a dei piani per far ricrescere il team di Imperator e continuare lo sviluppo, ma per il breve termine avevamo bisogno di concentrare i nostri sforzi su questi altri progetti“.

Tutto questo significa che non dobbiamo aspettarci annunci o importanti notizie su Imperator: Rome alla PDXCON, ma nemmeno nuovi contenuti nel 2021.