Attraverso il PlayStation Blog, Jade Raymond, producer di Assassin’s Creed ed ex capo della divisione interna del gaming di Google Stadia, ha annunciato questo pomeriggio di aver aperto un suo nuovo studio, Haven.

Con sede a Montreal, in Canada, lo studio ha ricevuto dei finanziamenti da parte di Sony. Raymond spiega che il team è già al lavoro su una nuova IP completamente originale in arrivo (per il momento) su PlayStation. Raymond ha recentemente lasciato il suo ruolo in Google dopo la decisione della compagnia di Mountain View di chiudere i team interni di Stadia.

“Sony Interactive Entertainment è orgogliosa di sostenere e investire in Haven e nel suo futuro”, ha dichiarato Hermen Hulst, Head of PlayStation Studios, in un comunicato stampa. “Comprendiamo le sfide e i vantaggi derivanti dalla creazione di team creativi da zero, come ha fatto Jade, grazie alla propria vasta esperienza che ha dato vita a molte delle più grandi serie di giochi. Siamo fiduciosi ed entusiasti del futuro brillante di Haven Studios e del suo primo progetto, attualmente in fase di sviluppo”.

“Non potevo che essere entusiasta di questa opportunità di tornare alle mie radici e lavorare con un team di talento per creare una nuova IP insieme”, ha affermato Jade Raymond, CEO e fondatrice di Haven Studios. “Il lancio di uno studio indipendente con il supporto di Sony Interactive Entertainment ci offre la massima libertà di oltrepassare i limiti con il supporto di un editore che conosce a fondo il processo creativo di creazione dei giochi ed è noto per la costante ricerca della qualità e per l’approccio incentrato sul giocatore”.

Raymond ha creato un team di talenti di livello mondiale con oltre dieci anni di esperienza di collaborazione su diversi titoli e serie estremamente popolari. In linea con il nome dello studio, i titoli sviluppati serviranno da rifugio per i giocatori, riunendoli all’insegna del divertimento, dell’autoespressione e della creazione di una comunità. La vision del porto sicuro si estende anche al team, che promuove la trasparenza e il rispetto reciproco.