Star Theory e Private Division hanno comunicato nuove informazioni su Kerbal Space Program 2, il sequel del noto titolo di colonizzazione spaziale annunciato alla Gamescom 2019.

Il profilo Twitter ufficiale del gioco ha rilasciato un’immagine con alcune delle tre domande più realizzate al team di sviluppo. Vediamole assieme.

Per prima cosa, Kerbal Space Program 2 non sarà un’esclusiva Epic Games Store: sarà infatti rilasciato su Steam ed altri negozi digitali, tra cui il PlayStation Store e Xbox Store. Per ora non si sa dove uscirà il titolo su PC oltre alla piattaforma di Valve.

In Kerbal Space Program 2 non ci saranno microtransazioni, neppure valute di gioco acquistabili con soldi reali oppure le tanto odiate loot box. “Le microtransazioni non hanno mai fatto parte di Kerbal e non le introdurremo in KBSP 2. Il nostro obiettivo è quello di consegnare contenuti solidi e d’impatto che i nostri fan vorranno incorporare nel gioco,” è stato spiegato dagli sviluppatori.

Per chi possiede un PC con MacOS o una distribuzione Linux, non ci sono annunci da fare al momento, ma il team di sviluppo cerca sempre vari modi per portare il gioco a più persone possibili.

Kerbal Space Program 2 sarà disponibile su Steam dal 2020, mentre su PS4 e Xbox One sbarcherà in un secondo periodo.