Konami ha annunciato di aver tagliato tutti i rapporti con Antoine Griezmann, calciatore del Barcellona e della Francia, dopo le accuse di razzismo.

La notizia arriva dopo la pubblicazione in rete di un video del 2019 che sostiene di mostrare Griezmann e il compagno di squadra Ousmane Dembele fare commenti razzisti sui tecnici asiatici in una stanza d’albergo (via ESPN). Ad un certo punto del video, Dembele avrebbe gesticolato verso il personale e avrebbe detto a Griezmann: “Tutte queste brutte facce, solo per poter giocare a PES? Non vi vergonate?”

Griezmann aveva recentemente firmato un accordo con Konami per diventare un ambasciatore per il brand di Yu-Gi-Oh!. In un comunicato, la compagnia giapponese ha scritto quanto segue.

“Konami Digital Entertainment crede, come la filosofia dello sport, che la discriminazione di qualsiasi tipo sia inaccettabile. Avevamo annunciato Griezmann come nostro ambasciatore dei contenuti di Yu-Gi-Oh!, tuttavia alla luce dei recenti eventi abbiamo deciso di annullare il contratto. Per quanto riguarda il nostro franchise eFootball PES, chiederemo all’FC Barcelona, come club partner, di spiegare i dettagli di questo caso e qualsiasi azione futura”.

Cosa ne pensate?