Con un post sul proprio blog Blizzard ha annunciato di aver cancellato l’edizione 2022 della BlizzCon, il suo evento annuale saltato a causa della pandemia negli ultimi due anni ma svoltosi in forma digitale.

“Abbiamo deciso di fare un passo indietro e mettere in pausa la pianificazione dell’evento BlizzConline precedentemente annunciato e previsto per l’inizio del prossimo anno. È stata una decisione difficile da prendere, ma è quella giusta,” ha detto Blizzard. “Ogni BlizzCon richiede l’impegno di ognuno di noi per essere realizzata, uno sforzo di tutta l’azienda, alimentato dal nostro desiderio di condividere ciò che creiamo con la community a cui teniamo così tanto. In questo momento pensiamo che l’energia necessaria per mettere su un evento come questo debba essere indirizzata a sostenere i nostri team e a far progredire lo sviluppo dei nostri giochi ed esperienze.”

Nel post Blizzard riconosce implicitamente la causa aperta dal DFEH (che non sarà messa in pausa) verso Activision Blizzard dopo denunce di molestie e discriminazione sul posto di lavoro. “Qualunque sia l’aspetto dell’evento in futuro, dobbiamo anche assicurarci che sia il più sicuro, accogliente e inclusivo possibile. Siamo impegnati in una comunicazione continua con i nostri giocatori, e vediamo la BlizzCon giocare un ruolo importante in questo senso. Siamo entusiasti di ciò che faremo con l’evento quando lo rivisiteremo in futuro”.

Blizzard conclude l’annuncio affermando che, nonostante la cancellazione della BlizzCon, continuerà ad aggiornarci su tutte le novità dei suoi giochi. “Siamo orgogliosi dei nostri team e dei progressi che hanno fatto nei nostri giochi. Abbiamo un sacco di entusiasmanti novità da condividere con voi.”