Nella giornata di ieri Electronic Arts ha annunciato di non aver rinnovato la sua partnership con la FIFA, ponendo così fine alla serie di giochi intitolati “FIFA” e dando vita ad un nuovo marchio: EA Sports FC. FIFA 23 sarà l’ultimo titolo con questo nome, dopodiché il publisher passerà al nuovo brand: ma la Federazione Internazionale del Calcio non intende rimanere indietro.

In un comunicato stampa pubblicato poche ore dopo l’annuncio di EA, la FIFA ha fatto sapere di star collaborando con studi di terza parte e publisher non specificati su una serie di giochi di calcio in vista dei Mondiali del Qatar del 2022 e della Coppa del Mondo Femminile del 2023. Numerosi nuovi giochi non di simulazione sono già in sviluppo e usciranno in autunno, ha detto la FIFA.

L’ente mondiale del calcio starebbe inoltre discutendo con “i principali publisher, compagnie di media e investitori” per sviluppare un nuovo gioco di simulazione che farebbe direttamente concorrenza ad EA Sports FC. L’uscita di questo titolo sarebbe pianificata per il 2024.

ea-sports-fc-img01

Gianni Infantino, il presidente della FIFA, ha rilasciato a tal proposito una notevole dichiarazione che potrebbe persino essere vista come un attacco ad EA.

“Posso assicurarvi che l’unico gioco autentico e reale che ha il nome FIFA sarà il migliore per i giocatori e gli appassionati di calcio. Il nome FIFA è l’unico titolo globale e originale. FIFA 23, FIFA 24, FIFA 25 e FIFA 26, e così via – la costante è il nome FIFA, rimarrà per sempre e rimarrà IL MIGLIORE,” ha detto Infantino.

“Il settore del gaming interattivo e degli esports è su un percorso di crescita e diversificazione senza pari. La strategia della FIFA è quella di assicurarsi di poter sfruttare al meglio tutte le opzioni future e garantire un’ampia serie di prodotti e opportunità per i giocatori, i fan, le associazioni affiliate e i partner.”