Il 2020 è stato un anno assurdo, grazie principalmente alla pandemia di nuovo Coronavirus (COVID-19) che ha costretto tutto il mondo a chiudersi in casa e che, purtroppo, si è portato via le vite di molte persone. Recentemente sono giunte buone notizie sul vaccino per contrastare il virus, ma se la Terra intera è felice di sentire ciò, le compagnie di videogiochi hanno subito qualche contraccolpo.

Un effetto collaterale di una pandemia che costringe milioni di persone a rimanere in casa è che si è avuto più tempo per giocare ai videogiochi, e questo ha avuto un impatto positivo sulle fortune commerciali di più aziende, inclusa Nintendo, Activision, Ubisoft. Take-Two e molte altre ancora.

La notizia riguardante il vaccino, però, ha fatto scendere il valore delle azioni di queste compagnie: i prezzi per Nintendo, Take-Two Interactive, Ubisoft, Activision e persino la società di fitness Pelaton e Zoom, azienda che ha costruito il noto software di videochiamate, hanno subito una leggera flessione.

Alcuni numeri si possono leggere nel tweet presente qui sopra, e quella che sembra aver subito un crollo notevole è Take-Two, prossima a comprare Codemasters, mentre Activision è rimasta sul -6%, che non è comunque poco.

Cosa ne pensate?