Dopo diverse settimane di rumor, l’ESA ha confermato oggi pomeriggio (via GamesIndustry) tutti i primi dettagli sull’E3 2021, che come anticipato sarà completamente in digitale.

L’E3 2021 si terrà dal 12 al 15 giugno, e ci saranno grandi publisher come Nintendo, Xbox, Capcom, Konami, Ubisoft, Take-Two, Warner Bros e Koch Media. Al momento non è confermata la presenza di Sony, Electronic Arts, Activision Blizzard, SEGA, Bandai Namco e Square Enix, anche se hanno, teoricamente, ancora tempo per iscriversi all’evento.

Oltre a confermarci che l’E3 2021 sarà solo online, l’ESA non ha fornito ulteriori informazioni. In un comunicato stampa si legge che gli sviluppatori “mostreranno le loro ultime novità e giochi direttamente ai fan di tutto il mondo”, con l’ESA che lavorerà con i media per “amplificare e rendere questi contenuti disponibili a tutti gratuitamente”.

L’evento sarà gratuito, ha ribadito l’ESA, che si augura di poter avere un E3 2022 dal vivo.

“Per più di due decenni, l’E3 è stata la sede principale per mostrare il meglio che l’industria dei videogiochi ha da offrire, mentre unisce il mondo attraverso i videogiochi”, ha detto il CEO dell’ESA Stanley Pierre-Louis. “Stiamo evolvendo l’E3 di quest’anno in un evento più inclusivo, ma cercheremo ancora di emozionare i fan con importanti rivelazioni e opportunità per gli addetti ai lavori che rendono questo evento il centro indispensabile per i videogiochi”.

L’E3 2021 si terrà quindi dal 12 al 15 giugno, in digitale e senza alcuni grandi ospiti (per il momento).