Riot Games, la casa sviluppatrice di League of Legends: Wild Rift, ha rivelato oggi che a partire dal 7 dicembre amplierà la beta pubblica del gioco a Oceania, Taiwan e Vietnam, per poi proseguire aggiungendo Europa, Medio Oriente e Nord Africa, Russia e Stati Indipendenti del Commonwealth e Turchia dal 10 dicembre.

Tutti i giocatori di queste regioni avranno pieno accesso a Wild Rift su dispositivi Android o iOS. In questo modo, Riot continua a estendere l’invito a entrare (o a tornare) nel mondo e nella community di League of Legends.

Grazie al successo ottenuto dalla beta pubblica regionale nel Sud-Est Asiatico, in Corea del Sud e in Giappone, dove Wild Rift ha toccato la vetta delle classifiche in tutti i marketplace locali di app, Riot spera di condividere la magia e il divertimento competitivo di LoL anche con i giocatori su altre console, a prescindere dalle loro precedenti esperienze o dal loro livello di abilità.

Contemporaneamente, si appresta a introdurre a livello globale una patch con nuovi contenuti tra cui altri campioni e aspetti, diverse funzionalità richieste dai giocatori, modifiche al bilanciamento e risoluzioni di errori. Riot continua a impegnarsi per rendere il titolo disponibile ai giocatori di tutte le regioni, e si prepara a far entrare le Americhe nella beta pubblica nel 2021.

League of Legends: Wild Rift sarà disponibile su Android e iOS.