Il giornalista Jason Schreier di Bloomberg ha pubblicato quest’oggi un nuovo report in cui rivela i problemi dietro allo sviluppo del nuovo gioco di Ghost Story Games, studio diretto da Ken Levine, creatore e regista della serie BioShock.

Secondo Bloomberg, il primo progetto di Ghost Story Games non è ancora oggi vicino alla conclusione. Levine ha fondato Ghost Story Games dopo la chiusura di Irrational Games nel 2014: al tempo lo sviluppatore aveva scelto un piccolo gruppo di dipendenti che avrebbe lavorato nuovamente con lui, ma non tutto sta andando come previsto.

Lo stile creativo di Levine, infatti, non andrebbe d’accordo con il tipo di gioco che sta cercando di realizzare. Ex dipendenti di Ghost Story Games hanno dichiarato in maniera anonima a Bloomberg che Levine crea in maniera precisa ogni momento dei suoi giochi dall’inizio alla fine, ma con un difetto. In più momenti, infatti, Levine ha scelto di tagliare e rielaborare alcuni contenuti del gioco, andando così a riavviare diverse volte il progetto.

I dipendenti che hanno parlato con Bloomberg hanno inoltre rivelato che Levine può diventare lunatico e non accettare alcun tipo di critica. Mentre inizialmente il gioco era previsto per il 2017, ora che siamo nel 2022 il lancio sembra ancora essere lontano. Un dipendente ha detto che il titolo potrebbe arrivare entro i prossimi due anni, ma nulla esclude altri cambiamenti importanti che andrebbero a spostare ancora di più la data di uscita.