Ad una settimana dal cambiamento di Mario Royale in DMCA Royale, il creatore del simpatico gioco, InfernoPlus, ha annunciato che la battle royale di Super Mario è stata ufficialmente chiusa a causa di infrazione di copyright.

I legali di Nintendo non hanno specificato quale fosse la meccanica e/o gli oggetti che hanno infranto il copyright anche dopo il restyling, anche se potrebbe essere stata colpa del design dei livelli e della meccanica generale, enormemente simile a quella di Super Mario. Leggiamo cosa ha scritto InfernoPlus sul sito del gioco.

“Mi dispiace, la tua battle royale è in un altro castello.

Sfortunatamente, gli avvocati di Nintendo mi hanno informato che, nonostante i miei enormi sforzi, il gioco viola ancora il loro copyright. Si sono rifiutati di specificare il perchè (ho chiesto tante volte) ma sembra che il level design o le meccaniche generali siano ancora troppo simili a quelle del gioco originale. Come risultato non posso cambiare di nuovo il gioco e lasciarlo online. Così facendo, potrei incorrere in ulteriori azioni legali. Sicuramente parlerò in dettaglio del gioco e della sua corta vita sul mio canale YouTube nelle settimane a venire. Mi dispiace ragazzi. È stato divertente finchè è durato.”

Non è la prima volta che Nintendo decide di far chiudere un gioco per l’infrazione del copyright, ed a volte la compagnia di Kyoto potrebbe risultare troppo eccessiva nel far eliminare progetti con uno scopo di semplice intrattenimento.