Metacritic, il sito aggregatore di recensioni, ha rilasciato nelle scorse ore la sua classifica dei publisher migliori del 2020, mostrandoci quali studi hanno sviluppato giochi di miglior qualità secondo la critica.

Per qualificarsi, un publisher deve aver rilasciato almeno cinque titoli nel corso dell’anno. I punti vengono assegnati in base a diversi parametri, come il Metascore medio per i giochi pubblicati, la percentuale di titoli con ottime recensioni, la percentuale di giochi con recensioni negative e il numero di “grandi” titoli.

Come si può vedere dall’immagine di seguito, SEGA arriva al primo posto con un punteggio totale di 372,2 punti, in parte grazie a Persona 5 Royal e Yakuza 0 che hanno ottenuto un punteggio superiore a 90, facendo guadagnare al publisher punti bonus. Annapurna Interactive si posiziona al secondo posto, seguita da Capcom e Sony, che ha avuto un grandissimo anno.

Grandi compagnie come Electronic Arts e Take-Two Interactive, invece, non sono nemmeno entrate nella Top 20. Bethesda Softworks si è classificata 16esima, Ubisoft 14esima, Square Enix 11esima e Nintendo nona. Microsoft è arrivata sesta grazie a Flight Simulator e Ori and the Will of the Wisps, mentre Activision Blizzard si è assicurata il quinto posto grazie a di Tony Hawk’s Pro Skater 1 + 2 e Crash Bandicoot 4: It’s About Time.

Cosa ne pensate?

metacritic-publishers-2020