Dopo aver svelato che Halo Infinite supporterà il cross-play e la cross-progression, Microsoft ha annunciato un importante cambiamento per il Microsoft Store.

Secondo delle voci di corridoio, il negozio di Windows 10 subirà prossimamente delle notevoli modifiche a livello grafico e di esperienza utente, ma questo sarebbe il primo passo verso il rendere lo store più accessibile agli sviluppatori e publisher di giochi.

Matt Booty, Head of Xbox Game Studios, ha annunciato che a partire dal 1 agosto, Microsoft guadagnerà solamente il 12% da ogni acquisto di un gioco per PC effettuato sul Microsoft Store, e non più il 30% come prima. Microsoft sarà la seconda compagnia su PC ad avere un negozio per videogiochi che si prende il 12% di un acquisto, oltre ad Epic Games Store.

“Gli sviluppatori di giochi portano grandi giochi ai nostri giocatori, e noi vogliamo che abbiano successo sulle nostre piattaforme. Ecco perché oggi annunciamo che stiamo aggiornando i termini del Microsoft Store per gli sviluppatori. Nell’ambito del nostro impegno a consentire a ogni creatore per PC di ottenere di più, a partire dal 1 agosto la quota degli sviluppatori sui ricavi dei giochi per PC del Microsoft Store aumenterà all’88%, dal 70%,” ha spiegato Booty. “Una quota di guadagno chiara e senza vincoli significa che gli sviluppatori possono portare più giochi a più giocatori e ottenere un maggiore successo commerciale nel farlo.”

Cosa ne pensate di questa scelta di Microsoft?