Monster Hunter Rise uscirà il 26 marzo 2020 in esclusiva su Nintendo Switch, ma a quanto pare Capcom voleva rilasciarlo ben prima, forse già alla fine di quest’anno. Il presidente di Capcom, Haruhiro Tsujimoto, ha parlato con Nikkei dello sviluppo del gioco e di come le cose siano state rallentate dalla pandemia, che ha ovviamente colpito anche il Giappone. A quanto pare, c’è stato un impatto non da poco.

“A causa della pandemia, lo sviluppo è stato sospeso per quasi un mese e il rilascio è stato posticipato a marzo 2021, quindi ci aspettiamo che la maggior parte dei guadagni del gioco arriverà nel prossimo anno finanziario,” spiega Tsujimoto al sito giapponese.

Insieme a ciò, il presidente della compagnia giapponese ha fornito alcune notizie sui preordini, insieme alle aspettative di vendita. Per quest’ultime, afferma Tsujimoto, Capcom si aspetta di raggiungere i numeri di Monster Hunter World, anche se considerando che questo gioco uscirà solo su una piattaforma potrebbe volerci diverso tempo.

“Abbiamo già iniziato a prendere i preordini per il gioco e finora sono dove ci aspettavamo che fossero,” continua Tsujimoto. “Con il rilascio di un nuovo titolo, c’è un “effetto annuncio” che aiuta a spargere la voce sul gioco e ci aspettiamo che questo titolo venga venduto più o meno come titoli precedenti della serie come Monster Hunter: World.”

Monster Hunter Rise sarà disponibile il 26 marzo.

Fonte: Nintendo Everything