La scorsa settimana Reggie Fils-Aimé, ex presidente di Nintendo of America, ha rilasciato diverse interviste in occasione dell’uscita del suo nuovo libro: in queste occasioni si è parlato del Game Boy Micro, di Wii Sports, ma anche di Mother. Ed è proprio su Mother 3 che è voluto tornare, forse per l’ultima volta, durante una chiacchierata con il giornalista Jason Schreier di Bloomberg.

Come è ben noto, Mother 3 non è mai sbarcato in occidente con una traduzione in inglese. Se ne era parlato, ma a quanto pare l’idea sarebbe stata velocemente scartata da Nintendo. Parlando con Bloomberg, Fils-Aimé ha spiegato che quando Nintendo pubblicò Mother 3 in Giappone nel 2006 su Game Boy Advance, la casa di Kyoto si stava già dedicando al Nintendo DS, e che pertanto non “avrebbe avuto senso dal punto di vista del business” spendere soldi su una piattaforma più vecchia.

Durante l’intervista, Schreier ha chiesto se il gioco non è mai stato tradotto a causa di argomenti rischiosi che Nintendo potrebbe aver voluto evitare. “Questo non è affatto il motivo per cui Mother 3 in particolare non è mai arrivato in Occidente”, ha sostenuto Reggie. “Era tutto basato sulle esigenze di business e sulla situazione commerciale del momento”.

Vedremo dunque Mother 3 in Occidente prossimamente? Le speranze sembrano svanire sempre di più, anche se non del tutto.