A seguito del clamore creato in rete dalla scoperta della presenza in NBA 2K21 di annunci pubblicitari non skippabili nelle schermate di caricamento del gioco, 2K Games ha rilasciato un comunicato in queste ore dove spiega che non dovevano inizialmente apparire in quel punto.

Lo scorso fine settimana, i giocatori di NBA 2K21 hanno notato che durante le fasi pre-partita apparivano pubblicità non saltabili per Oculus Quest 2 che causavano anche qualche problema nella costruzione delle formazioni. L’account Twitter di NBA 2K21 ha ora risposto alla controversia, affermando che mentre gli annunci erano stati precedentemente integrati nei segmenti 2KTV, non erano pensati per essere pubblicati come parte dell‘introduzione pre-partita.

“Come molti sanno, negli ultimi anni gli annunci sono stati integrati nei segmenti 2KTV”, si legge nel comunicato. “Il posizionamento degli annunci 2KTV di ieri ha avuto un impatto sull’esperienza dei nostri giocatori in un modo che non intendevamo, poiché questi annunci non sono pensati per essere presenti nei pre-partita. Il problema verrà risolto ‘in futuri episodi’. Grazie per il vostro continuo feedback.”

Molti erano infastiditi dal fatto che questi annunci fossero presenti in un gioco che viene venduto a prezzo pieno, in modo molto simile a quello che era accaduto con UFC 4, che aveva aggiunto pubblicità settimane dopo il rilascio che sono state successivamente rimosse.

NBA 2K21 è disponibile su PC, PS4, Xbox One, Nintendo Switch e Google Stadia.