Si sa, Nintendo non è una delle compagnie più flessibili per quanto riguarda la proprietà dei propri prodotti e contenuti, e le polemiche non sono mai mancate, ma in questi giorni la situazione potrebbe peggiorare.

La casa di Kyoto ha infatti deciso di punire severamente i canali YouTube che ripubblicano sulla piattaforma musiche tratte dai propri videogiochi. Certo, il caricamento di tracce che infrangono il copyright di qualcuno è pur sempre pirateria, ma molte compagnie chiudono un occhio, vista la grande promozione che esse possono generare.

Nintendo non la pensa così, ed ha deciso di darci un taglio, spedendo centinaia di Copyright Strike ad uno youtuber di 342mila iscritti, GilvaSunner, e facendo cancellare interamente il canale di BrawlBRSTMs3. Ovviamente i trattamenti non sono stati riservati solamente a questi due utenti.

Secondo alcune persone, Nintendo avrebbe iniziato questa caccia alle canzoni durante dei tentativi di non far pubblicare a nessuno la colonna sonora di Fire Emblem: Three Houses su YouTube, miseramente falliti. Le rimozioni continuano e vanno anche a toccare canali che pubblicavano canzoni possedute da altri publisher come Capcom, Sega e Square Enix.

È necessario sottolineare il fatto che Nintendo può farlo e ne ha diritto, ma quello che fa infuriare i fan è il modo brutale in cui agisce. Si spera che la compagnia decida di pubblicare tutte le tracce su una piattaforma musicale, come Spotify, arginando così il problema.

 

Fonte: VG247