Shuntaro Furukawa, il presidente di Nintendo, ha detto che l’azienda è preoccupata per l’eventuale transizione da Nintendo Switch ad un’altra piattaforma.

Parlando durante una riunione con gli azionisti (via VGC), Furukawa ha detto che Nintendo ha pianificato di alleviare i rischi di “resettare” la sua base utenti di 100 milioni di giocatori costruendo relazioni a lungo termine con gli utenti, sia tramite gli account Nintendo che utilizzando le sue IP al di fuori del gaming.

“Abbiamo già annunciato una parte della nostra roadmap software fino alla prossima primavera”, ha dichiarato Furukawa. “A differenza del passato, continuiamo ad avere una grande varietà di giochi in programma, anche oltre i cinque anni dall’uscita [della console]. Questo è dovuto al fatto che il lancio di Nintendo Switch è avvenuto senza problemi, permettendoci di concentrare tutte le nostre risorse di sviluppo su un’unica piattaforma”.

“Tuttavia, se saremo in grado di passare con la stessa facilità da Nintendo Switch alla prossima generazione di hardware… è una grande preoccupazione. Sulla base delle nostre esperienze con la Wii, il Nintendo DS e altri hardware, è chiaro che uno dei principali ostacoli è la facilità di transizione da un hardware all’altro,” ha aggiunto.

“Per contribuire ad alleviare questo rischio, ci stiamo concentrando sulla costruzione di relazioni a lungo termine con i nostri clienti. Se da un lato continueremo a lanciare nuovi giochi su Nintendo Switch, dall’altro forniremo servizi che utilizzano anche gli Account Nintendo e altre IP al di fuori dei software. In questo modo intendiamo contribuire a costruire un impatto duraturo con i nostri clienti,” ha concluso Furukawa.