Nelle ultime settimane sono riemerse voci su una versione più potente di Nintendo Switch nel 2021, e sembra che assieme ad essa possa arrivare anche un titolo piuttosto importante.

Uno studio di sviluppo chiamato Fractured Byte ha recentemente pubblicato un annuncio di lavoro alla ricerca di uno sviluppatore di giochi C++ (familiare con Switch) per un progetto Unreal Engine su console. Il genere è uno “sparatutto” e uno dei compiti e delle responsabilità è “aiutare la pubblicazione di giochi come Borderlands e Borderlands 2 per Nintendo Switch”. In allegato a questo c’è un collegamento all’analisi di Borderlands per Switch di Digital Foundry.

Lo YouTuber Doctre81, che ha scoperto tutto questo, ipotizza che lo “sparatutto” su cui questo studio di sviluppo potrebbe lavorare, che si suppone sia ancora nelle prime “fasi di pianificazione”, sia un porting di Borderlands 3.

Doctre81 aveva già scoperto prove dell’esistenza di The Witcher 3 su Switch ben prima del suo annuncio, e in tempi più recenti ha trovato un riferimento a Killer7 per Switch su un profilo LinkedIn, che è stato successivamente confermato come non “in lavorazione”.

Secondo il sito ufficiale di Fractured Byte, l’azienda offre servizi di “porting di giochi”. Questo studio, come riportato da Nintendo Life, sembra aver collaborato con Turn Me Up games per lo sviluppo di Borderlands: The Legendary Collection per Nintendo Switch, uscito quest’anno, oltre a Brothers: A Tale of Two Sons.

Borderlands 3 è dunque in sviluppo per Nintendo Switch? Difficile dirlo al momento, ma ciò potrebbe non essere così improbabile.