Continuano i leak subiti da Nintendo dopo quelli delle scorse settimane, e questa volta sono stati recuperati dei giochi per il Game Boy o Game Boy Color che erano finiti o prossimi a essere finiti e inviati a Nintendo per la certificazione interna. In quanto tale, il leak include una varietà di giochi completi che sono stati cancellati o altrimenti inediti.

Si dice che questo leak, apparso per la prima volta su 4chan, includa le ROM dell’intera lineup di Game Boy e Game Boy Color. La gente sta ancora scavando attraverso questi dati, ma le scoperte più interessanti riguardano versioni completamente giocabili di titoli che non sono mai stati rilasciati ufficialmente. Pokémon Picross del Game Boy Color, ad esempio, è stato promosso in diverse riviste di giochi giapponesi nel 1999, ma non sarebbe mai stato pubblicato.

Un’altra grande scoperta ruota attorno a un gioco di AlphaDream noto come Gimmick Land. Lo sviluppo è terminato verso la fine della vita del Game Boy Color, ma non è mai stato rilasciato a causa del lancio del Game Boy Advance. AlphaDream avrebbe continuato a rielaborare il gioco per un reboot spirituale, Tomato Adventure, per la nuova console portatile. Subito dopo, però, ha iniziato a lavorare sulla famosa serie Mario & Luigi di Nintendo.

Il leak include anche un gioco di Hello Kitty che sarebbe dovuto funzionare con il Game Boy Printer. Non c’è molto in Hello Kitty Pocket Camera a dir la verità, di cui si può vedere un video qui sotto, che consente ai giocatori di progettare scene con personaggi e grafica di Hello Kitty, ma è interessante vedere un titolo incentrato interamente sull’insolito componente aggiuntivo della stampante piuttosto che sul supporto come “diversivo”.

Vari sviluppatori stavano anche lavorando su porting dei giochi per Famicom e Super Famicom, incluso il gioco da tavolo Mega Man Rockboard, l’avventura punta e clicca Hajimari no Mori e il puzzle game per Satellaview Sutte Hakkun.

Forse più emozionanti sono tutte le localizzazioni inglesi concluse ma mai ufficialmente rilasciate al di fuori del Giappone di titoli come Gargoyle’s Quest II e Legend of the Sea King, uno spin-off portatile della popolare serie The Legend of River King.

Come i primi due “Gigaleaks”, questo leak è un enorme vantaggio per i fan dei videogiochi retrò. Questi giochi inediti non avrebbero mai visto la luce, e ora gli storici, i conservazionisti e il resto del pubblico hanno la possibilità di esaminarli e apprezzare il lavoro degli sviluppatori.

Fonte: Kotaku