Questo agosto No Man’s Sky compirà ben cinque anni, e Hello Games, il team di sviluppo, dice di avere molto nei piani per questo importante anniversario. Le celebrazioni iniziano però oggi, con il nuovo aggiornamento Companions.

Questo nuovo update, disponibile da ora, introduce dei Pet che i giocatori potranno accudire e portare con sé nelle proprie avventure nei miliardi di pianeti che No Man’s Sky offre. I giocatori saranno in grado di addomesticare, far riprodurre, allenare e persino far parlare le creature che incontreranno.

Una volta che un giocatore riesce ad addomesticare una creatura, questa lo accompagnerà nelle sue avventure, viaggiando al suo fianco. Questi compagni possono essere successivamente accarezzati e nutriti, ma si potrà anche giocare con loro. Inoltre, avranno una personalità unica, definita dalla loro specie ed ecosistema, e saranno in grado di reagire agli altri viaggiatori in modi diversi. Le creature saranno in grado di trasmettere i loro pensieri ai giocatori tramite dei canali di comunicazione interna.

Le creature potranno essere addestrate per scansionare risorse, individuare i pericoli, fornire luce, cacciare fauna pericolosa, trovare insediamenti, scavare tesori sepolti o persino scavare materiali con i loro laser minerari montati sulle spalle. I compagni nutriti a dovere potranno infine creare delle uova e crescere in adulti.

No Man’s Sky è disponibile su PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S.