Sono passati pochi giorni dal lancio di Outriders, e nonostante i problemi con i server sembra che stia andando tutto piuttosto bene. Per questo motivo People Can Fly sta già pensando al futuro dello sparatutto, che sappiamo non essere un titolo live-service.

“Abbiamo tante altre storie da raccontare, e un sacco di idee che vogliamo esplorare e che non abbiamo potuto inserire nel gioco originale, quindi siamo felici di creare altri contenuti in futuro”, ha detto a Forbes il direttore creativo di People Can Fly, Bartek Kmita, in un’intervista quando gli è stato chiesto dei contenuti futuri per Outriders. “Qualsiasi cosa faremo sarà sotto forma di espansioni significative con storie autoconclusive, ha continuato.

Come già anticipato in passato, Outriders avrà dei DLC, che però non andranno ad aggiungere cose che dovevano già essere nel titolo. Sembra che Outriders sia più un classico ARPG simile a Diablo, con nuove aree con le loro storie introdotte tramite DLC, e a dirlo è stato anche Kmita nella stessa intervista.

“Per l’ispirazione, tutto è iniziato con Diablo, che consideriamo ancora il migliore del genere. Volevamo usare Diablo come riferimento, non proprio altri giochi del nostro genere,” ha aggiunto.

Outriders è disponibile su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series e Google Stadia.