A causa di una desincronizzazione tra il codice delle versioni PC e console di Outriders, il crossplay del looter-shooter di People Can Fly non ha funzionato per oltre una settimana. Con la pubblicazione della prima patch il problema è stato definitivamente risolto, per la gioia di molti.

Ad annunciarlo è stato l’account Twitter ufficiale di Outriders, che ha scritto ieri che “con questa patch ora disponibile su PC, PlayStation e Xbox, il crossplay è utilizzabile su queste piattaforme”. Ma non ci sono solo buone notizie.

Negli ultimi giorni dei giocatori hanno segnalato un bug che porta alla completa pulizia del proprio inventario, e a quanto pare l’aggiornamento ha solo peggiorato le cose. Come ha scritto Square Enix su Reddit, “dalla recente patch abbiamo visto un aumento delle segnalazioni di questo problema”. Risolvere questo bug è apparentemente “la nostra massima priorità e rimarrà tale finché non sarà risolto”.

People Can Fly spiega che chiunque subisca una pulizia dell’inventario si troverà una parte del loot ripristinato in una data ancora da definire, molto probabilmente quando il bug sarà risolto. Non tutto l’inventario sarà recuperabile, chiariscono gli sviluppatori, ma solo gli oggetti più preziosi, e forse nemmeno con le stesse statistiche di prima.

Outriders è disponibile su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series e Google Stadia. Nelle scorse ore il team ha spiegato che cosa è andato storto al lancio, ed ha promesso un pacchetto di oggetti per coloro che hanno riscontrato problemi con i server.