Sembra che Nintendo abbia deciso di non promuovere in alcun modo Overwatch per Nintendo Switch, arrivando addirittura a fornire rimborsi a coloro che lo richiedono, pratica raramente adottata dalla compagnia giapponese.

La causa di questo discostamento da Blizzard con molta probabilità è il caso Blitzchung, che ha anche provocato l’annullamento dell’evento di lancio dedicato allo shooter in seguito alle molteplici proteste verso le censure pro-Cina applicate dalla compagnia americana.

È qualcosa di assurdo se pensiamo che il porting di Overwatch per Switch fu rivelato nel corso dell’ultimo Nintendo Direct e che sempre più voci vorrebbero l’arrivo di un personaggio del titolo in Super Smash Bros. Ultimate, situazione dove anche Jeff Kaplan ha dato il suo consenso ad inserire chiunque nel fighter della casa di Kyoto.

Nintendo non ha voglia di essere legata, almeno per ora, allo sviluppatore americano, dando maggiore rilievo all’arrivo di Fortnite: Capitolo 2 e di The Witcher 3: Wild Hunt sulla console ibrida.

 

Fonte: Resetera