Con un comunicato stampa Paradox Interactive ha annunciato di aver interrotto lo sviluppo di diversi giochi non ancora annunciati. Secondo la compagnia la cancellazione di questi progetti è una conseguenza della sua strategia di concentrare le risorse e le competenze sulle sue nicchie collaudate e sui progetti che meglio soddisfano i requisiti in termini di rendimenti e rischi.

“Paradox Interactive è nata e cresciuta con i giochi di strategia e gestione. È dove abbiamo il nostro cuore e la nostra mente e siamo appassionati nel fare titoli a cui i nostri giocatori possono giocare per un lungo periodo di tempo. Pertanto abbiamo affinato ulteriormente la nostra pipeline per garantire che i progetti con il più alto potenziale abbiano le risorse necessarie per il miglior sviluppo possibile. Ora abbiamo una pipeline di giochi promettente e non vedo l’ora di condividerli con i nostri giocatori nei prossimi anni”, ha dichiarato il CEO Fredrik Wester.

Paradox Interactive ha ora quindici nuovi giochi in sviluppo: alcuni sono completamente nuovi, mentre altri sono sequel di franchise già esistenti. Solo quattro di questi titoli sono stati annunciati al momento: stiamo parlando di Victoria 3, le versioni console di Crusader Kings 3, la trilogia di Shadowrun per console e Vampire: the Masquerade – Bloodlines 2. Inoltre sono in sviluppo diversi DLC per giochi già disponibili come Royal Court per Crusader Kings 3.