Jim Ryan, capo di Sony Interactive Entertainment, ha rilasciato in queste ore una nuova intervista a Reuters, accennando ad un’interessante strategia per aumentare la produzione di videogiochi first-party da parte di Sony con ulteriori studi, oltre a quelli presenti nei WorldWide Studios.

In particolare, Ryan ha detto a Reuters che la compagnia prevede di far crescere i suoi studi in modo organico, ma ha aggiunto che “dove possiamo rafforzeremo la nostra capacità interna [dei Worldwide Studios] con M&A selettive [fusioni e acquisizioni] che potrebbero essere fattibili”.

Nella stessa intervista, Ryan ha affermato che Sony ha venduto in anticipo tante PS5 nelle prime 12 ore negli Stati Uniti quante nelle prime 12 settimane per il suo predecessore, PlayStation 4. A seguito di ciò, Jim Ryan ha continuato dicendo: “Può darsi che non tutti coloro che vogliono acquistare una PS5 il giorno del lancio saranno in grado di trovarne una”.

Questo è un numero impressionante e suggerisce sicuramente che la domanda di PS5 è molto più alta di quella che c’era per PS4 e potremmo persino vedere la console diventare una delle console più vendute di tutti i tempi. Daniel Ahmad, noto analista, ha sottolineato che questo probabilmente significa che, visto che la PS5 ha più di 1 milione di preordini solo negli Stati Uniti, il numero è drasticamente più alto in tutto il mondo.