In una nuova intervista rilasciata alla rivista giapponese Famitsu, Keisuke Kikuchi, il produttore della serie horror Fatal Frame / Project Zero di Koei Tecmo, ha affermato di non escludere di realizzare un nuovo gioco in futuro (via Ryokutya2089).

A detta di Kikuchi, la compagnia giapponese aspetta di vedere come andranno i porting di Project Zero Maiden of Black Water, che ricordiamo usciranno alla fine di ottobre su diverse piattaforme, prima di poter dare il via libera ad un nuovo capitolo.

“Spero di sì [dice riferendosi alla possibilità di vedere un sequel, ndr]. Questa volta stiamo aprendo [le porte di Maiden of Black Water] come progetto per il 20esimo anniversario [della serie]. Questo diventa un’opportunità per molti giocatori di giocarci, e vogliamo davvero collegarlo al prossimo titolo“.

Nell’intervista Kikuchi ha anche parlato del perché Project Zero Maiden of Black Water stia arrivando su così tante piattaforme. A detta sua, Koei Tecmo vuole che, pubblicandolo su Switch, PC, PlayStation e Xbox, più persone possano provare il gioco inizialmente esclusiva Wii U.

Project Zero: Maiden of Black Water sarà disponibile per Nintendo Switch, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X e PC il 28 ottobre 2021.