Un nuovo report di VentureBeat ha rivelato che Sony avrebbe detto ai negozi fisici del Regno Unito di ritirare dalla vendita le carte prepagate del PS Now, il suo servizio ad abbonamento che, secondo delle voci di corridoio, potrebbe presto fondersi con PS Plus.

Entro venerdì 21 gennaio, secondo Jeff Grubb, i rivenditori inglesi dovranno rimuovere le carte del PlayStation Now dai loro scaffali. La direttiva sarebbe arrivata tramite un messaggio inviato ai dipendenti di catene di negozi come GAME, un popolare rivenditore di videogiochi del Regno Unito, questa settimana.

“I negozi hanno tempo fino alla chiusura della giornata di mercoledì 19 gennaio [oggi, ndr] per rimuovere tutte le carte dalle aree rivolte ai clienti e aggiornare i loro alloggiamenti digitali in linea con il prossimo aggiornamento commerciale di questa settimana…,” si legge nel messaggio riportato da VentureBeat.

PlayStation Now è un servizio di streaming cloud e abbonamento che offre un vasto catalogo con centinaia di giochi PS2, PS3 e PS4. È però fondamentalmente diverso dall’altro abbonamento di Sony, il PlayStation Plus. Jason Schreier, giornalista di Bloomberg, aveva detto alla fine dello scorso anno che nel corso di questa primavera la compagnia giapponese avrebbe fuso i due abbonamenti e trasformato il PlayStation Plus.

Mentre Sony non ha ancora annunciato quello che viene chiamato “Spartacus”, il report di VentureBeat lascia pensare che qualcosa stia effettivamente per cambiare.