Il noto canale YouTube iFixIt ha pubblicato in queste ore un nuovo video che spiega perché il DualSense, e altri controller di console come Xbox Series X/S e Nintendo Switch, soffre del cosiddetto “drift“.

Secondo quanto riportato, il DualSense usa lo stesso hardware di altri controller come quello di Xbox Series X/S e i Joy-Con. Non è un caso, infatti, che le aziende dietro alle console che offrono questi controller abbiano ricevuto in passato azioni legali, specialmente Nintendo per la Switch. iFixIt fa notare che un documento di ALPS, la compagnia che fabbrica queste parti dei joystick, rivela che la vita dei potenziometri (l’elemento che causerebbe il drift) è di circa 2 milioni di cicli, mentre la funzione “center push” (quando lo stick viene “cliccato”) è di circa 500.000 cicli.

Analizzando del gameplay di Call of Duty: Warzone, questo si traduce in circa 417 ore prima che la vita stimata per questi componenti venga superata. Tuttavia, questo numero di ore varia in base al tipo di giochi a cui si gioca. Facendo qualche calcolo, però, è possibile capire che se un utente di PS5 usa la sua console per due ore al giorno, la vita stimata dei componenti del DualSense verrà superata in circa 7 mesi.

Uno studio legale americano ha avviato negli ultimi giorni una class action contro Sony per il drift del DualSense, e non è escluso che in futuro possano essercene di più.